ENGLISH VERSION


 VITA
  Biografia     Gallery     Interviste     Premi     CPTV

 PUBBLICAZIONI

  Libri
  Saggi
  Ricerche
  Articoli dal 1998

 LETTERE

  Scrivi a CP
  Leggi le lettere
  Archivio

 CERCA


Carlo A. Pelanda
menu
fb Tw g+ print

Il Foglio  2011

27/12/2011  La Bce salva l’eurobaracca con un’inondazione di liquidità

20/12/2011  Per contenere la recessione non basteranno politiche interne ma bisognerà influenzare l’Eurozona

13/12/2011  Roma e Londra hanno l’interesse comune ad allearsi contro il Reich

6/12/2011  Nel 2012 la crisi dell’euro verrà tamponata ma non chiusa

29/11/2011  Il ritorno del G2 euroamericano è una speranza per l’Italia

22/11/2011  La priorità di de-provincializzare il pensiero economico e monetario tedesco

15/11/2011  Il riordinamento dell’Italia dovrà essere un’azione di attacco e non solo di difesa

8/11/2011  La tutela del Fmi è sia un’opportunità sia un binario per la politica italiana

1/11/2011  Il commissariamento è una chance per far rientrare Roma nell’eurodirettorio

25/10/2011  L’ingaggio della scuola italiana di politica monetaria nella riparazione delle teorie del capitale

18/10/2011  Servono azioni forti per evitare che la crisi di fiducia mini le democrazie

11/10/2011  La Francia è il vero ventre molle dell’Eurozona

4/10/2011  Il comando delle democrazie sta passando dai governi alle Banche centrali

27/9/2011  L’eccesso di pessimismo economico è ingiustificato

20/9/2011  La strategia migliore è diventare croupier e non giocatore nel casinò mediterraneo

13/9/2011  Per salvare l’euro la Germania preferisce soluzioni in nero e non in blu

6/9/2011  L’America riprenderà la crescita grazie alla fiducia in Bernanke e nella rimozione di Obama

30/8/2011  La scarpa trasformabile in minicentrale elettrica sarà un megabusiness

16/8/2011  L’occidente tornerà un megabusiness

9/8/2011  Il cedimento dell’America la porterà o al protezionismo o alla grande alleanza con il G7

2/8/2011  L’offensiva d’estate contro l’Italia per affossare l’euro

19/7/2011  Il mistero dell’euro a rischio di dissoluzione ma che resta con valore di cambio alto

5/7/2011  Il mercato finanziario sta passando dalla fiducia alla fede

28/6/2011  L’interesse nazionale impone più Mediterraneo ed America e meno Europa

21/6/2011  Saranno i servizi verticali e non quelli orizzontali il vero business della Internet futura

14/6/2011  Astronavi robotizzate per rilanciare la conquista dello spazio

31/5/2011  Serve la forza di un progetto nazionale per cambiare l’Italia

24/5/2011  Per un Fmi più importante andrà bene una francese più filo-americana

17/5/2011  La Libia è parte di una partita più grande che l’Italia dovrebbe giocare

10/5/2011  Bisogna sostenere e non temere la profezia del triennio d’oro

7/5/2011  L’occidente dovrà fare i conti con una Cina in via di destabilizzazione politica

3/5/2011  L’allarme sul ritorno della finanza derivata è strano ed immotivato

26/4/2011  Il mercato è ottimista perché stufo di dover essere pessimista

19/4/2011  Perché l’Italia potrebbe essere avanguardia nell’innovazione del potere aereo

12/4/2011  C’è un gioco opaco tra mercato che teme insolvenze e l’Eurozona che le nega

5/4/2011  Nella competizione tra continenti alla Ue serve un mercato mediterraneo

29/3/2011  Per non fallire la novità araba va organizzata entro un sistema pan mediterraneo

22/3/2011  Il consenso futuro al nucleare richiederà una maggiore credibilità delle istituzioni

15/3/2011  Verso il 2061 con fiducia nel rilancio di un’Italia presto ringiovanita

8/3/2011  La soluzione impero & mercato contro l’inflazione energetica ed alimentare

1/3/2011  Stabilizzare Mediterraneo richiede un mix tra realismi strategico e pragmatico

15/2/2011  L’Italia ha bisogno di nuove alleanze per moltiplicare la potenza nazionale

8/2/2011  L’area mediterranea resterà stabile

2/2/2011  L’Italia come garante e granaio del Mediterraneo

1/2/2011  La riduzione utile del debito può essere minima, semplice e non deflazionistica

18/1/2011  Perché la Cina farà concessioni all’America
(tra cui la centralità del dollaro)

11/1/2011  Tremonti sarebbe un leader perfetto della sinistra

4/1/2011  Il rilancio del progresso richiede la transizione dai linguaggi di conflitto a quelli di alleanza

FB TW G+

(c) 1999 Carlo Pelanda
Contacts: public@carlopelanda.com
website by: Filippo Brunelli